Stampa

Etichettatura degli pneumatici

L’etichettatura degli pneumatici è ormai la stessa in tutta l'Unione europea. Impara a leggere le etichette per fare la scelta giusta!

L'etichettatura degli pneumatici è obbligatoria in tutta l'Unione europea dall’1 novembre 2012. Si tratta dell'applicazione delle disposizioni del Regolamento Europeo n. 1222/2009 in materia di trasporto stradale.

Con l'etichettatura degli pneumatici, il consumatore è meglio informato sul mercato degli pneumatici. Egli è in grado di fare una scelta informata confrontando pneumatici su tre nuovi criteri elencati nelle etichette:

  • Il rendimento energetico, ovvero l'impatto dello pneumatico sul consumo di carburante, con categorie da A a G.
  • L’aderenza sul bagnato: la capacità di frenata dello pneumatico su fondo umido o bagnato, qualificata da A a F.
  • Il rumore esterno dovuto al rotolamento dello pneumatico, espresso in decibel.

L'impatto dello pneumatico sul consumo di carburante e le emissioni di CO2.

Impact pneu consommation carburant et rejets CO2, nouvelle étiquette pneu

La parte sinistra dell'etichetta riguarda l'effetto dello pneumatico in termini di consumo di carburante e di emissioni di anidride carbonica (CO2).

 Il 20 % del consumo di carburante di un veicolo dipende direttamente dalla resistenza al rotolamento degli pneumatici. Minore è questa resistenza, minori sono il consumo e le emissioni di CO2.

Questo valore di resistenza al rotolamento misurato su una macchina di simulazione determina il grado dello pneumatico, da A a G: un cliente risparmierà denaro con uno pneumatico A a bassa resistenza al rotolamento rispetto a uno pneumatico G.

Grazie allo pneumatico di categoria A, il consumo di carburante sarà ridotto di circa 0,5 l/100 km, cioè circa 80 l. di carburante/anno in base a 15 mila chilometri l’anno.

Beneficio per il portafoglio: più di € 120 per un veicolo a benzina (con un prezzo del carburante di 1,55 €/l.)

Inoltre, guidare con uno pneumatico di categoria A rispetto a uno di categoria G riduce l'impatto ambientale: la diminuzione del consumo di carburante provoca una riduzione delle emissioni di CO2 di 12 g per km, 180 tonnellate l’anno!

La parte destra dell'etichetta indica le prestazioni degli pneumatici in caso di frenata sul bagnato

Capacité de freinage sur sol mouillé, nouvelle étiquette pneu

Le misurazioni sono eseguite in un veicolo alle condizioni stabilite da un regolamento europeo in termini di velocità, caratteristiche delle piste, profondità dell'acqua, temperatura...

La categoria indicata nell'etichetta (da A a F) è determinata confrontando la performance dello pneumatico con quella di uno pneumatico di riferimento.

Un veicolo leggero con 4 pneumatici di classe A ha una distanza di frenata di emergenza del 30% inferiore rispetto allo stesso veicolo con 4 pneumatici di classe G. Ciò rappresenta una differenza di 18 metri se il veicolo deve effettuare una frenata di emergenza a 80 km/h.
Attenzione, questo può variare a seconda del veicolo e delle condizioni di guida.

Rumore esterno dovuto al rotolamento dello pneumatico

Bruit de roulement externe du pneu nouvelle étiquette pneumatique

La parte inferiore dell'etichetta riguarda il rumore emesso all'esterno (via e strada) dagli pneumatici a contatto con la strada. La cifra esprime il livello sonoro in decibel.

È la prima volta che si tiene conto della rumorosità di rotolamento sull'ambiente. Attenzione, quest'indicazione non prende in considerazione il rumore percepito dal conducente e i passeggeri all'interno dell'abitacolo.

Altro materiale informativo indirizzato agli utenti

L'etichettatura è obbligatoria e standardizzata per tutte i marchi di pneumatici. Le informazioni in esso contenute sono disponibili nella documentazione tecnica e commerciale di KLEBER, dal rivenditore o sul sito internet.

Le informazioni simili devono essere incluse in (o con) la fattura di vendita degli pneumatici e consegnate al compratore.

Avviso

Attenzione: pur importanti, i criteri in materia di etichettatura degli pneumatici non rappresentano la performance complessiva dello pneumatico.
I conducenti devono essere avvertiti: il risparmio di carburante e la sicurezza stradale dipendono principalmente dal loro comportamento sulla strada.

Per ridurre i consumi e beneficiare in modo ottimale degli pneumatici, un conducente deve:

  • Controllare periodicamente la pressione degli pneumatici e adattarsi alle condizioni climatiche e di carico.
  • Adeguare la guida alle condizioni climatiche e di traffico.
  • Applicare i principi di eco-guida.

Link utili

Regolamento europeo
ETRMA (European Tyre et Rubber Manufacturers’ Association)